L’evoluzione dei fuochi d’artificio – video

I fuochi d'artificio nacquero riempiendo di polvere da sparo della carta arrotolata o tubi di bambù che poi venivano accesi per spaventare spiriti maligni

1082

Come sono cambiati i fuochi d’artificio nel corso degli anni dalla loro invenzione? Si pensa siano stati inventati in Cina o in India circa 1.000 anni fa, ovviamente insieme alla scoperta della polvere da sparo.

I primi fuochi d’artificio avvennero con la consapevolezza che riempire di polvere da sparo carta arrotolata o tubi di bambù e poi accenderli avrebbe creato un botto così forte che si pensava potesse spaventare gli spiriti maligni.

Il botto, infatti, era tutto ciò che c’era da fare con i fuochi d’artificio all’inizio, proprio come i nostri moderni petardi, che tenevano lontani gli spiriti maligni da nascite, morti, matrimoni e feste di Capodanno, tra gli altri eventi.

Dopo che l’esploratore italiano Marco Polo portò la polvere da sparo dalla Cina in Italia alla fine del XIII secolo, i pirotecnici italiani impararono a inviare petardi in cielo con lo sviluppo di proiettili aerei, usando la polvere da sparo per lanciare proiettili in aria per poi farli esplodere.

Gli italiani furono anche i primi ad aggiungere punte di metallo alle conchiglie per creare scintille d’oro e d’argento, e nel 1700 i pirotecnici italiani aggiunsero sali di metallo per creare altri colori

---L'articolo continua dopo la pubblicità---
Secondo Julie Heckman, direttore esecutivo dell’American Pyrotechnics Association, i primi fuochi d’artificio sagomati furono usati nei primi anni ’90 a Washington, DC, per accogliere il ritorno delle truppe Desert Storm. Le forme originali erano cuori viola e fiocchi gialli.

Quei colpi forti e spaventosi si sono da tempo evoluti in brillanti display sopraelevati, con forme e colori che diventano più elaborati ogni anno che passa grazie alla miriade di persone – chimici, artisti e intere famiglie – che hanno dedicato le loro carriere (e talvolta le loro vite) allo sviluppo di uno spettacolo migliore e più luminoso che fornisce letteralmente più botto e più bellezza..

Prima di tutto, stiamo parlando in particolare di quelli che sono conosciuti come “fuochi d’artificio da esposizione“, non dei prodotti di consumo che le persone acquistano nei loro stand di fuochi d’artificio locali ogni quattro luglio.

I fuochi d’artificio sono utilizzati negli spettacoli pirotecnici professionali sponsorizzati da città e paesi grandi e piccoli in tutto il mondo, che si verificano spesso a Capodanno.

I professionisti creano queste forme in un modo sorprendentemente semplice, anche se questo non significa necessariamente che sia un processo facile. Quindi, non provateci a casa, ragazzi, perché se non vengono maneggiati correttamente, i fuochi d’artificio possono causare lesioni gravi o morte.

Per creare i gusci aerei che compongono gli spettacoli pirotecnici, i piccoli tubi sono pieni di sostanze chimiche esplosive per creare le luci, i colori e i suoni desiderati

La polvere da sparo costituisce la maggior parte del materiale all’interno di un guscio aereo, insieme a piccoli pezzi di esplosivo chiamati stelle, una carica esplosiva e una miccia. Quando la miccia è accesa, accende la carica esplosiva, che esplode, facendo esplodere l’intero guscio e illuminando il cielo.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

I proiettili aerei esplodono in due parti. Innanzitutto, il proiettile deve essere sparato in aria in modo che le luci esplodano sopra le teste degli spettatori, piuttosto che a terra. Questo è simile a un razzo che viene sparato in aria. Hai bisogno di un’esplosione a terra per farlo volare in alto.

Per ottenere il volo, un tubo chiamato malta viene posto a terra o parzialmente sepolto nella sabbia. La polvere da sparo con una miccia attaccata viene posta all’interno del mortaio. Il guscio è posto sopra la polvere da sparo.

Quando la miccia è accesa, la polvere da sparo esplode, creando abbastanza calore e gas per spingere il guscio in cielo

In pochi secondi, il guscio è abbastanza alto da accendere la miccia ritardata all’interno del guscio, facendo esplodere la carica esplosiva. Questo fa esplodere la polvere da sparo, che fa esplodere l’intero guscio, inviando le stelle in tutte le direzioni e creando le forme e le luci dei fuochi d’artificio che ci piacciono.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La composizione chimica delle stelle – un agente ossidante, carburante, colorante e legante – insieme al posizionamento delle stelle nel guscio aereo, crea forme e colori specifici. I pirotecnici usano prodotti chimici accuratamente selezionati: carbonato di stronzio per creare il rosso, sali di calcio e cloruro di calcio per creare l’arancione, sale per creare composti gialli e bario e cloro per creare verde.

Il blu – il colore più difficile da creare – è composto da composti di rame e cloro per creare stelle che a loro volta creeranno le forme specifiche mentre i fuochi d’artificio sbocciano nel cielo.

Per creare le forme, le stelle vengono disposte su un pezzo di cartone nella configurazione desiderata. Se le stelle sono posizionate in una faccina sorridente sul cartone, ad esempio, esploderanno in una faccina sorridente nel cielo.

In effetti, potresti vedere diverse faccine sorridenti nel cielo contemporaneamente. Con i fuochi d’artificio sagomati, i pirotecnici spesso ne attivano diversi nello stesso istante per assicurarsi che la forma possa essere vista da tutte le angolazioni.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Gli spettatori con il cartone allineato lungo la linea di vista possono vedere solo un’esplosione di luce o stelle anziché la forma desiderata.

Se diversi si spengono contemporaneamente, uno di essi dovrebbe essere orientato correttamente nel momento in cui esplode in modo che la folla possa vedere la forma.

Le forme dei fuochi d’artificio vengono create anche per i cosiddetti pezzi di scena

Questi sono fuochi d’artificio che rimangono a terra. I pezzi del set sono costituiti da lance di diversi colori – tubi lunghi da 10 a 12 centimetri – riempiti con sostanze chimiche per creare colori diversi che bruciano per circa un minuto.

Le lance sono incastonate in cornici o assi e accese tutte in una volta in qualsiasi forma immaginabile, dalle bandiere alle lettere. I set sono costosi da creare e richiedono molto tempo da costruire, quindi non vengono visti così spesso come i fuochi d’artificio aerei.

Quindi la prossima volta che ti godrai lo spettacolo dei fuochi d’artificio nel cielo, pensa al lavoro, all’immaginazione e alla creatività necessari per creare fuochi d’artificio.

I 5 posti più belli in cui vedere i fuochi d’artificio